Pagine

venerdì 29 novembre 2013

Processo allo Star System












prefazione:

E' necessario ai fini della nostra battaglia,distruggere senza nessuna pietà, i media tv di regime,questi scribacchini al servizio del male,sono il cancro dell'etere,coloro che detengono le menti dei deboli,sono loro che con la distorsione della realtà  e l'occultamento dei fatti,tengono in piedi un sistema fraudolento,mafioso dai volti satanici;
Questi miserabili leccaculo dei poteri demoniaci,vanno fucilati sul posto,senza processo,i loro reati superano ogni immaginazione,si ricordino questi signori che ogni guerra,ogni stupro,ogni omicidio,suicidio,truffa,devastazione della terra,miseria morale e fisica,violenza,immoralità,depravazione,degenerazione ecc. ecc.,è da addebitarsi a loro,oltre che ai padroni, con il loro subdolo inganno,che attuano da oltre 50 anni,ai danni delle popolazioni mondiali.
Quello che si abbatera su di loro sarà qualcosa di terribile,prima ancora dei padroni;Ogni sforzo della nostra battaglia va indirizzato su obbiettivi primari,definiti e organizati con uno scopo unico,distruggere il sistema satanico attuale,per sostituirlo con un nuovo paradigma ,fatto di giustizia,fratellanza e spiritualita vera,uno di questi obbietivi primari sono loro ,i media di reggime,da cui tg,talck show e altro,vomitano giornalmente il loro nefasto marciume.Neutralizzare questo potere è importante per ripristinare il vero dal falso,ogni sforzo deve essere attuato per divorare e distruggere questi servi della propaganda di regime,quando arriveremo non verremo per trattare, ma per distruggere e devastare.
white wolf



mercoledì 27 novembre 2013

Oannes e il mito degli uomini pesce












Rappresentazione medioevale 
del dio pesce Oannes
Agli albori dell’umanità, nella culla della civiltà, l’uomo sviluppò un mito che si sarebbe connaturato profondamente nella cultura e nella tradizione dei millenni successivi.La discesa dal cielo di un essere divino, dalle fattezze antropomorfe ma anche di pesce, venuto per insegnare le arti e le scienze e apportatore di conoscenze e di insegnamenti che le tradizioni e gli antichi miti vorrebbero essere alla base dell’iniziale sviluppo dell’umanità.

“Oannes, Oanne(s), Oen, Oes, mostro metà uomo e metà pesce, venuto dal mare Eritreo, ed uscito dall’uovo primitivo, dal quale erano stati tratti tutti gli altri enti, comparve – dice Beroso – presso un luogo vicino a Babilonia. Egli aveva due teste; quella d’uomo era situata sotto quella di pesce. Alla sua coda erano uniti due piedi d’uomo del quale aveva la voce e la parola. Questo mostro stava fra gli uomini senza mangiare, dava loro la cognizione delle lettere e delle scienze, insegnava loro ad esercitare le arti, ad innalzare templi, edificare città, ad istituire delle leggi, e a fissare i limiti dei campi con sicure regole, a seminare, e a raccogliere i grani ed i frutti; in una parola, tutto ciò che raddolcire i loro costumi poteva contribuire. Al tramontar del Sole, ei ritiravasi nel mare e sotto le acque passava la notte. Ne comparvero in seguito altri simili a lui: e Beroso aveva promesso di rilevare questo mistero, ma nulla ne è rimasto. Oannes, Oes, dicono gli eruditi, in siriaco significa ‘straniero’. Così questa favola ci insegna che giunse un tempo per mare uno straniero il quale diede ai Caldei alcuni principi d’incivilimento. Esso era forse dalla testa alle piante coperto di pelli di pesce, e rientrava tutte le sere nel suo ‘vascello’, su cui si nutriva senza esser veduto da alcuno […]“ (2).
Così il “Dizionario Storico-Mitologico di tutti i Popoli del Mondo”, edito nel 1824, ci descrive l’enigmatica figura di Oannes il mitico dio sumerico dalle fattezze antropomorfe e di pesce. Disceso dal cielo attraverso un “uovo cosmico” questo dio avrebbe fatto le sue prime apparizioni tra il 3.000 ed il 4.000 a.C. (se non prima) segnando profondamente la cultura e la coscienza degli antichi popoli del subcontinente arabico.
Fin dall’antichità le remote saghe babilonesi e sumeriche ci hanno lasciato evidenti tracce della presenza di questo mito testimoniandoci altresì la sua esistenza in bassorilievi ed incisioni.

Nel 275 a.C. lo storico babilonese Beroso, nella sua “opera maxima” sulle antiche tradizioni e civiltà del subcontinente arabico, affronterà nuovamente l’argomento lasciandoci ulteriori dettagli, ma allo stesso tempo maggiori domande, sulla reale presenza di questo essere divino. La sua opera, anticamente costituita da tre libri, è giunta fino a noi solo attraverso poche citazioni o frammenti risparmiati dal tempo.


martedì 26 novembre 2013

Il Nazismo Esoterico di Marco Dolcetta











Un imperdibile documentario,unico nel suo genere,un opera attenta e precisa,priva di alcun pregiudizio concettuale o analisi artefatta,un documento di Marco Dolcetta,che parla delle origini esoteriche del nazismo,delle influenze magiche e mistiche,che hanno attraversato il 900 e sfociate poi in questo movimento rivoluzionario.

La sua storia,le origini,la vera mistica che ispiro tutto il suo agire,le pratiche occulte,l' iniziazione segreta delle ss,l'idiologia che porto il nazional-socialismo a prendere il potere in Germania,e molto altro;

Comprende anche una esclusiva intervista a Miguel Serrano, che narra la sua visione dell'idiologia che attraverso il nazismo.

Un documentario che portera lo spettatore in un viaggio sorprendente,immergendolo nelle vere atmosfere che attraversarono quel particolare periodo,che molti poi interpretarono come un momento magico e a tratti romantico,altri come una delle più grandi catastrofi che ebbe l'umanità, a voi il giudizio.



giovedì 21 novembre 2013

Pedofilia e rituali satanici, il vero volto segreto dell'elite illuminati








I rituali pedofili, legati a un ritualismo di tipo satanico,sono il vero volto segreto dell'elite illuminati (che poi è un altro nome per definire l'elite ebraica),questi rituali e abusi sui bambini, sono dovuti non solo alla degenerazione e depravazione di questi esseri,ma costituiscono la base del loro culto;
Un culto tenuto segreto alle masse per paura di repressioni,e grazie alla complicità delle istituzioni che gli garantiscono una impunibilita pressoche assoluta,essendo a loro asservite e guidate nelle line di comando dai loro corrotti esponenti;
Il vero satanismo non è un fenomeno legato a gruppi di ragazzi che seguono la musica metal(come si è voluto fare credere),ma appartiene agli alti ranghi del potere e ai livelli isitituzionali,dove risiedono i veri satanisti,e anche per questo la nostra società si trova in queste condizioni.
Questi abusi e sacrfici vengono fatti anche per poi ricattare gli altri componenti che saranno completamente in mano di questi ultimi.

Ai livelli alti invece servono per convogliare sulla terra energie negative di grande potenza,che richiamano entità oscure,i loro veri padroni,oltre a distruggere la vita di un bambino che poi avra ripercussioni per tutta la sua vita.

venerdì 15 novembre 2013

il mistero delle pietre di ica,la descrizione degli ultimi giorni di atlantide?






PREFAZIONE:

Vi era un tempo in cui sorgeva la grande atlantide,patria dei mitici iperborei,da cui discende la nostra razza;
Prima che il ciclo cosmico finisse (EONE),i grandi saggi videro per primi cosa sarebbe successo,e con altri atlantidei decisero di rifugiarsi al centro della terra (in un altra dimensione interna alla terra),creando Agarthi la mitica città divenuta poi leggenda,essi aspettano da allora che l'attuale ciclo cosmico giunga al termine (2013-2014),in cui l'uomo è stato lasciato solo ad affrontare il suo viaggio spirituale,ed essi alla fine del ciclo

mercoledì 13 novembre 2013

il simbolismo esoterico ed ermetico











Apriamo una serie di articoli,che porteranno alla conoscenza e adeguata spiegazione del simbolismo esoterico e occulto,sia di quello di tipo iniziatico,usato nelle società segrete,e espresso anche in tutti i  culti religiosi,sia quello usato dalle multinazionali e nei media,che principalmente esprimono gli stessi simboli, affermando la loro provenienza da società segrete iniziatiche,simbolismo che però può essere riconosciuto solo da chi ha occhi per vedere.
Di questo simbolismo ermetico,l'elite se ne è appropriata alcuni millenni fà,e non deriva certamente da questi vili personaggi,che hanno usato e abusato del simbolismo sacro,facendone un uso distorto e negativo per i propri fini;

venerdì 8 novembre 2013

Aleister Crowley: la sua storia, i legami con l'elite e la sua influenza sulla società odierna








L’uomo che apprezzava essere chiamato “Grande Bestia 666″, soprannominato dalla stampa come “l’uomo più malvaggio della storia” era qualcosa di più di un santone da strapazzo: Aleister Crowley è il cuore di uno dei movimenti più influenti del 20 ° e del 21 ° secolo. Inoltre ha avuto legami con alcune delle figure più potenti del mondo, lavorò anche alla British Intelligence Agency (MI-5). Questo articolo descriverà la vita e le opere dell’occultista Aleister Crowley e analizzerà i suoi legami con l’élite mondiale che facilitò la propagazione del Thelema.

mercoledì 6 novembre 2013

Il mistero dei reperti antidiluviani di Padre Carlo Crespi







Tutto quello che gli indios mi hanno portato dalla caverna risale a epoche antiche, prima di Cristo. La maggioranza dei simboli e di alcune rappresentazioni preistoriche risalgono ad epoche antecedenti il Diluvio.

Padre Carlo Crespi





Padre Carlo Crespi






Nella regione amazzonica ecuadoriana chiamata Morona Santiago esiste una caverna molto profonda, detta in spagnolo Cueva de los Tayos.
 

La caverna, che si trova ad un’altezza di 800 metri sul livello del mare, viene denominata Tayos, dal nome di caratteristici uccelli quasi ciechi che vivono nelle sue profondità. Gli indigeni Shuar o Jibaros (che avevano l’usanza di rimpicciolire il cranio dei nemici uccisi in battaglia), che vivono nelle vicinanze della grotta, usavano cibarsi di detti volatili. 

martedì 5 novembre 2013

Il quadrato magico di saturno,il 666




Horus contro Seth, l'eterna lotta tra bene e male, risolta in unico simbolo: l'esagramma




“Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza calcoli il numero della bestia. Essa rappresenta un nome d’uomo. E tal cifra è seicentosessantasei” 
(Apocalisse, 13, 18).



Il numero 666 è da sempre stato associato alla bestia, a qualcosa di diabolico, di negativo. Tant’è vero che tutti i culti satanici sembrano riferirsi a questo ermetico numero.