Pagine

martedì 30 dicembre 2014

simbolismo massonico e misterico:i gesti di riconoscimento segreti









La massoneria ha da sempre usato gesti misterici e di riconoscimento segreti,che possono essere capiti e interpretati dagli aderenti alle varie logge,gli iniziati.
Le precise posizioni che assumono le mani o una determinata posa,può essere riconosciuta dagli altri fratelli massoni senza conoscere direttamente il personaggio che la esprime,sapendo che esso è un massone senza dirlo apertamente,e soprattutto fare capire il messaggio che si vuole mandare,in modo tale che divenga chiaro a chi deve capire,che si sta agendo in una determinata direzione,e gli altri massoni interpretando i segni devono favorire tale progetto.
Questi gesti carichi di simbolismo,hanno diversi effetti e variano tra le diverse confraternite,non è solo la massoneria ad usarli,anche se molti sono simili,possono assumere significato diverso.



Il contesto in cui nacquero questi specifici codici di riconoscimento è variato nel tempo,ma nell'epoca delle inquisizioni della chiesa,che metteva al rogo chiunque era ritenuto una minaccia al proprio potere,furono sviluppati per proteggersi e allo stesso tempo farsi riconoscere da chi sapeva leggere tali segni.

La segretezza delle logge in quell'epoca porto anche una chiusura verso il confronto,e se dapprima la conoscenza doveva restare segreta per non essere appresa dall'indegno,ma solo dal meritevole,durante l'inquisizione divenne strumento necessario per sopravvivere.

Noi riteniamo che la chiesa cattolica abbia voluto l'inquisizione,proprio per deviare le fratellanze che in quel particolare periodo, lavoravano per la luce,ottenendo da un parte la repressione di chi minacciava con la forza della verità,il loro corrotto potere,(un esempio Giordano bruno),e dall'altra spingendo questi verso fratellanze iniziatiche chiuse tra loro e verso l'esterno,dato dal clima di diffidenza e di caccia alle streghe che si era generato,in modo tale da non avere confronto con altre fratellanze,e facilitare l'infiltrazione delle stesse.
Come allo stesso modo condannando come magia nera o opera del demonio,ogni conoscenza o scoperta innovativa,da una parte reprimevano ogni possibile evoluzione dell'uomo,dall'altra proibendo essi sanno che si ottiene l'effetto contrario,spingendo cosi alcuni a dirigersi proprio verso la magia nera,di cui letture e libri erano diffusi in modo segreto dagli stessi.
Non a caso l'inquisizione ebbe come principali protagonisti l'ordine dei gesuiti,ordine militare oltre che religioso,che governa segretamente il vaticano,e che ha nel suo superiore generale la sua massima autorità;
questo ordine maligno è il vero governo  del vaticano,e il suo generale detto negli stessi ambienti il "papa nero",di cui simbologia parleremo nel dettaglio in un altro articolo, fu creato per tenere ben salde le redini di questa istituzione malefica,emanazione della stessa elite ebrea,come gli stessi gesuiti,che al contrario di quanto credono molti ricercatori,non sono in contrasto con l'elite ebrea per il potere,ma anzi sono stati creati da loro per gestire il vaticano dall'interno.
La stessa religione catto-judaica fu creata proprio per sottomettere i popoli ariani al loro dominio,e tenere frenata l'evoluzione spirituale sopratutto della razza indo-europea,quella ariana appunto,in effetti il cattolicesimo al di la di alcune differenze e di tutte le loro vili menzogne ,è un' emanazione dell'ebraismo,come lo stesso l'islam,queste associazioni mafiose e sataniche,vero veleno per lo spirito,si nascondono dietro ingannevoli istituzioni che esprimono una facciata per le masse,e la vera faccia demoniaca,che agisce nell'ombra e nel segreto,essi sono i veri demoni che si vestono di luce.

Chi afferma che la massoneria ha infiltrato il vaticano,non sa invece che è il contrario,e che le varie logge sono state infiltrate e rese inerti proprio da parte dell'elite judaica,che ne hanno snaturato la vera natura,e rese un mezzo da usare per i propri fini di dominio.
Da qui si capisce che tale segretezza diviene non più una protezione,ma un mezzo per perpetrare i loro subdoli piani,una scusa per poter agire dall'interno delle nazioni,e avere facilitato il compito di infiltrazione.

Oramai le logge massoniche sono solo congreghe di vili affaristi,servizi segreti deviati e mafiosi,che  usano la segretezza e la fratellanza solo per favorirne i propri affari o il piano di dominio mondiale dell'elite.

E' facile capire che tali gesti segreti divengono quindi codici di riconoscimento usati per gestire operazioni coperte,invece che per nobili cause,
e  il paravento di questa segretezza in realtà è usato per favorire tale progetto demoniaco e assicurarsi cosi il silenzio e l'aiuto inconsapevole,molte volte ottenuto con il ricatto,degli altri  appartenenti alla massoneria.





"Il mondo è governato da segni e simboli, non da leggi e frasi." 


Confucio








Andiamo ora a vedere alcuni dei gesti segreti di riconosciemento fatti da appartenenti alla massoneria o altre fratellanze iniziatiche:











1-stretta di mano massonica

La stretta di mano massonica serve per riconoscersi tra confratelli,ma è anche un segno distintivo nella stessa loggia di appartenenza.

La più diffusa è la stretta di mano in cui il pollice batte sulla nocca dell'indice della mano del confratello.

















Il presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano,di origine ebraica,facente parte dell'aristocrazia massonica sovranazionale,la fra massoneria di rito scozzese,legata alla casata reale inglese dei Windsor,al servizio della CIA dai primi anni di militanza nel PCI,e Mario Monti,Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana (2011–2013),voluto e imposto senza il voto popolare,alla presidenza del consiglio dallo stesso Napolitano,anche lui massone,membro del comitato direttivo del gruppo para-massone bilderberg e presidente europeo della trilaterale,international advisor per Goldman Sachs.










Il papa Wojtyla e Ariel Sharon,criminale di guerra e primo ministro israeliano.









Il papa ratzinger,di originie ebraica,e Tony Blair,anche lui di origine ebrea,ex primo ministro britannico e massone di alto grado.





 Nelson Mandela,che è anche Cavaliere di Malta dell'Africa







2- Il dito che punta verso l’alto

Indica l’approvazione da parte della fratellanza dell’intelletto dell’individuo e la sua idoneità alla promozione verso il  successivo livello.








 
Hank McKinnell sulla copertina di Business Week (28 febbraio 2005). Il McKinnell è il Presidente e Chief Executive Officer della Pfizer Inc., con sede a New York, che è la più grande società del mondo operante nel settore della ricerca, della produzione e della commercializzazione di farmaci. Hank McKinnell fa parte della Commissione Trilaterale.










La cantante Barbara Hendricks che fa il segno massonico con il dito verso l’alto.Questo poster fu usato nel 2007 per un Gala Filantropico organizzato dal Grande Oriente del Belgio, infatti potete vedere la squadra e il compasso in alto; la copertina del libro The Masonic Wife.







  
Jenner Edward Anthony (1749-1823) medico e naturalista britannico, noto per l’introduzione del vaccino contro il vaiolo e considerato il padre dell’immunizzazione.











L'ebreo Gianni Agnelli, che faceva parte della Loggia di Montecarlo, in un ritratto fatto dal pittore Mauro Capponi nel 1984.










Da sinistra: Licio Gelli, che è stato a capo della Loggia Massonica P2; al centro Aleister Crowley  (1875-1947), mago occultista, anche lui massone;
Ernest Borgnine (1917-2012), famoso attore americano, che era un massone di alto grado. 














3- due dita verso l'alto

Indica la pietra d'angolo o key-stone,formando un angolo retto con le dita tra il pollice e l'indice,simbolismo molto importante nella massoneria,in base alla pietra d'angolo,viene costruito l'edificio e prese le misure,naturalmente questo va visto in modo simbolico,al miglioramento di se stesso,alla costruzione di se stesso.Quindi indica l'appartenenza alla fratellanza massonica.










Da sinistra: disegno da un testo massonico (foto da: Richardson’s Monitor of Freemasonry, pag. 42); 
Gustavo Raffi, attuale Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia;
il primo ministro israeliano Ariel Sharon,massone; Leonard Nimoy, ebreo e massone, famoso attore della serie televisiva Star Trek, in una foto apparsa sul Time Magazine del 4 aprile 2005; Giuseppe Mazzini, massone; e l’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi (massone, in quanto iniziato alla Loggia massonica P2);










In queste due foto potete vedere Oscar Wilde (1854-1900), poeta, scrittore, drammaturgo, giornalista e saggista irlandese, che era un massone. Notate anche qui due dita in basso e due in alto.










Qui invece potete vedere Guy Arcizet, Gran Maestro del Grande Oriente di Francia. La foto è apparsa sulla rivista francese Le Point.fr,
in un articolo che parlava proprio della sua elezione a Gran Maestro.











Ecco da sinistra l’imprenditore francese André-Gustav Citroën (1878-1935), il fondatore della casa automobilistica Citroen che era un massone; il cardinale statunitense Richard Cushing (1895-1970) di cui il magistrato Carlo Alberto Agnoli dice: ‘Tornando ai Cardinali in carica all’epoca della lista, ma non elencati dal Pecorelli, su cui nondimeno sussistono fondati sospetti di affiliazione e sicure prove di simpatie massoniche, citiamo Richard Cushing (1895-1970), Arcivescovo di Boston, che tenne in quella città, rispettivamente nel 1965 e nel 1966, due conferenze in Logge libero-muratorie, e partecipò unitamente ad altri presuli a «riunioni conviviali» con esponenti della Massoneria; …’ (Carlo Alberto Agnoli, La Massoneria alla conquista della Chiesa, pag. 33). 










l’imprenditore americano Henry Ford (1863-1947) fondatore della Ford Motor Company, massone del 33°.












4- Pugno chiuso sulla guancia destra






Qui a sinistra invece il presidente americano Harry Truman (1884-1972), massone del 33°,  a destra l’attore Ernest Borgnine anche lui un 33°. Il pugno in questa posa è però in un’altra maniera.











Licio Gelli, Maestro Venerabile della Loggia P2,che poggia la mano sulla guancia destra,in un gesto veramente inusuale per la posizione assunta nella foto,questo perchè doveva comunicare il suo messaggio.











5- mano sulla guancia destra






il pastore presbiteriano James Anderson (1680 o 1684-1739), massone, che ha avuto un ruolo importante nella nascita della Massoneria Moderna mettendo a punto nel 1723 «Le Costituzioni dei massoni, comprendenti la storia, i doveri, le regole di questa antica e venerabile confraternita»; 














 Licio Gelli, Maestro Venerabile della Loggia P2. Notate dietro Gelli i gradini, che nella Massoneria indicano i gradi della Massoneria.











6- dito sulla bocca

Il dito sulla bocca indica il silenzio,colui che sa ma non dice,colui che parla ma non rivela.Questo gesto simbolico viene usato in diversi contesti,può anche essere usato come ricatto nei confronti di chi conosce tali gesti,ad esempio viene processato un esponente della massoneria,e mostrandosi con tale gesto può voler dire "io non parlo ma conosco,e potrei parlare".













Winston Leonard Spencer Churchill primo ministro britannico,conosciuto principalmente per aver guidato la Gran Bretagna durante la seconda guerra mondiale, massone di alto grado,e appartenente a un ordine druidico.






Giuliano Di Bernardo filosofo e massone italiano. Gran maestro del Grande Oriente d'Italia dal 1990 al 1993,fondatore della Gran Loggia Regolare d'Italia.







Diverse personalità dello spettacolo che riprendono il gesto del silenzio.
Questi gesti che apparentemente vengono fatti apparire casuali rispondono a codici dettati dall'elite,i quali controllano tutte le maggiori case discografiche,e l'industria cinematografica.
In questo contesto il gesto però vuole riprendere la condizione di vittima del controllo mentale,conosciuto come proggetto monark.Molti artisti del settore sono sotto l'influenza di tali pratiche disumane; tali gesti indicano il loro silenzio sulla verità che si cela dietro l'industria dello spettacolo.












7- Mano sulla cravatta o sul collo


Si tratta del segno della distretta, che viene fatto per chiedere aiuto ai propri fratelli massoni. Quello nella foto a sinistra è l’ex presidente dello Stato di Israele Ehud Olmert che a quanto pare è massone e fece questo segno a gennaio 2007 dopo che fu pubblicato un devastante rapporto sulla disastrosa guerra del Libano del 2006; al centro invece c’è Klaus Wowereit che è un politico tedesco, che ha fatto questo gesto quando nel 2006 durante le elezioni a sindaco di Berlino al primo voto gli mancarono i voti necessari a vincere, che invece arrivarono nel secondo voto; e a destra il presidente americano Franklin Delano Roosevelt (1882-1945). Il significato è il seguente: “Io, il massone X, sono in distretta. Cari fratelli massoni, aiutatemi nella misura del possibile della posizione in cui voi vi trovate’.














8- Mano nascosta






Il suo significato è ispirato dal versetto biblico di Esodo 4:6. ‘In questo versetto biblico, il cuore sta per ciò che siamo, la mano per quello che facciamo. Quello che siamo è ciò che in ultima analisi, facciamo. Il significato simbolico di questo gesto potrebbe spiegare il motivo per cui è così ampiamente utilizzato dai massoni più importanti. La mano nascosta consente agli altri iniziati di sapere che l’individuo raffigurato nell’opera fa parte della confraternita e che le sue azioni sono ispirate dalla filosofia massonica e dalle sue credenze.











JOSEPH STALIN 
Il regno del terrore di Stalin in Unione Sovietica provocò la morte di milioni di suoi connazionali. Spesso nelle foto si fece ritrarre facendo il gesto della mano nascosta. Non esistono documenti ufficiali che dimostrino la iniziazione di Stalin alla Massoneria. Naturalmente, i dittatori come Stalin riuscivano a controllare tutte le informazioni circa se stessi ed i loro affari, rendendo difficile provare alcunché in un senso o nell'altro. Il segnale della mano nascosta però fornisce un indizio della sua possibile appartenenza ad una fratellanza occulta.












Napoleone Bonaparte (1769-1821) fu un leader militare e politico francese, dalle cui azioni scaturì la politica europea nel XIX secolo. Fu iniziato presso la loggia dell'Army Philadelphe nel 1798. I suoi fratelli Giuseppe, Luciano, Luigi e Girolamo, erano tutti e quattro massoni. Cinque dei sei membri del Gran Consiglio dell'Impero erano massoni, come lo erano sei dei nove funzionari imperiali e 22 dei 30 Marescialli di Francia.











L'ebreo e massone Karl Marx,oggi noto per essere il fondatore del comunismo moderno. Benché alcuni massoni neghino questa possibilità, sembra che sia stato un massone di 32 grado della loggia del Grande Oriente. Marx si fece portavoce del movimento ateo e socialista d'Europa. Sosteneva il principio secondo cui la fase successiva alla sostituzione delle monarchie con le repubbliche socialiste sarebbe dovuta essere la conversione delle stesse in repubbliche comuniste.







Salomon Rothschild è stato il fondatore del ramo viennese della potente famiglia di Mayer Amschel Rothschild. La famiglia più potente del mondo ha sensibilmente influenzato le politiche di Germania, Francia, Italia e Austria. I Rothschild sono i principali attori della creazione del sionismo e dello Stato di Israele.

Il potere dei Rothschild è andato ben oltre i confini della loggia massonica. Si dice facciano parte delle 13 linee di sangue degli "Illuminati." L'analisi del recente edificio della Corte suprema di Israele (foto in basso) - finanziata dai Rothschild - conferma il ricorso al simbolismo massonico da parte di tale famiglia.





papa Francesco all'epoca il cardinale Jorge Bergoglio, in una particolare posa da lui assunta davanti ad un fotografo.








Beppe Grillo,ospitre al programma di Bruno Vespa "porta a porta".










9-Mano sul petto
 

E’ il segno di fedeltà. Non è quello che vedete fare a molti mentre viene suonato l’inno nazionale, ma quello che si vede fare da taluni in contesti in cui non c’è nessun inno nazionale in esecuzione. Il pollice rivolto verso l’alto sta a significare la sottomissione a poteri superiori.




Da sinistra: alcuni dignitari massoni nei loro paramenti: André Boisclair, politico canadese, leader del Parti Québécois dal 2005 al 2007. 





Aleister Crowley




10- La presa del leone

Da sinistra: un disegno da un testo massonico; Pat Robertson – il noto predicatore americano fondatore della Christian Broadcasting Network (CBN), che nel 1988 corse per le presidenziali americane – sulla copertina della rivista Time del 17 Febbraio 1986 con la sua mano in una posa massonica chiamata ‘The Lion’s Paw’ (La Presa del Leone). Che messaggio volle dare con questa posa ai lettori massoni? Da tenere presente che Pat Robertson è da anni alleato del Sovrano Ordine Militare dei Cavalieri di Malta, e che suo padre, il senatore Absalom Willis Robertson (1887-1971), era un massone dichiarato (William Fox, Lodge of the Double-Headed Eagle Two Centuries of Scottish Rite Freemasonry in America’s Southern Jurisdiction, University of Arkansas Press, 1999, pag. 472); sempre Pat Robertson ma in un’altra foto con la stessa posa; Annie Besant (1847-1933), occultista e teosofa, facente parte della Massoneria ma di quella irregolare che ammette anche le donne.













Da sinistra: Jesse e Frank James, fuorilegge americani, che erano massoni: John Wilkes Booth (1838- 1865), attore statunitense che si rese colpevole dell’assassinio del presidente americano Abraham Lincoln, che era un massone.








 11-Segno dell’ariete

Il mettere ambedue le mani verso il basso per creare l’apparenza di due corna di un ariete è un segno cabalistico che viene spesso dato da membri delle Logge del Medio Oriente, specialmente le Logge in Israele. E’ un gesto di alto livello, che viene compiuto per invocare la buona fortuna su sè stessi e spesso viene fatto pubblicamente all’inizio di un progetto.






Da sinistra: il senatore Joseph Liebennan ebreo; il promotore ebreo Sidney Shlenker; il leader Palestinese Mahmoud Abbas.








12-Braccio sinistro a forma di squadra che forma anche un triangolo


In queste foto potete vedere tre massoni che assumono questa posizione: il generale Giuseppe Garibaldi, il pastore valdese Matteo Prochet e il satanista e mago Albert Pike.











Osservate in questa foto apparsa su L’Unità la posizione in cui è messo Licio Gelli. E’ molto evidente la forma a squadra del suo braccio sinistro.









13-Ambedue le braccia a forma di squadra

Richard Gephardt è un uomo politico ed avvocato statunitense che è un massone. Qui è sulla rivista Time magazine (30 settembre 1996), con le sue due braccia a forma di triangolo, e poi notate l’arco dietro di lui (e come sappiamo bene, il simbolo dell’arco è importante nella massoneria e difatti esiste la massoneria dell’Arco Reale), come anche i tre gradini dietro di lui che simboleggiano i tre gradi della Massoneria Azzurra.














14-Mani a forma di triangolo o piramide

Il gesto che va a formare la piramide con le mani,indica che la divinità è presente per favorire i progetti.







Da sinistra: Hernando Osorio Rico, Past Gran Maestro della Gran Loggia di Colombia: il ‘reverendo’ Alfred Charles ‘Al’ Sharpton Jr. che è un attivista e politico statunitense massone; il predicatore Billy Graham, che è massone; e Robert Schuller, pastore di una Chiesa associata alla Chiesa Riformata in America, che è anche lui massone. In merito al fatto che sia Billy Graham che Robert Schuller siano massoni, vedi più avanti.








 Angela Dorothea Merkel,cancelliere della  Germania.




 15-Braccia incrociate 








Sopra da sinistra: un disegno tratto da una pubblicazione massonica; Camille Savoire (1869-1951), celebre massone francese. 
Sotto da sinistra: il predicatore Norman Vincent Peale (1898-1993), il padre del pensiero positivo e amico intimo di Billy Graham, che era massone del 33°; Gerald Ford (1913-2006), il 38esimo Presidente degli USA che era anche lui un 33°.








16-Mani incrociate





 Sopra da sinistra: un massone; Armando Corona (1921-2009), che fu Gran Maestro del GOI. 
Sotto da sinistra: il predicatore massone Billy Graham alla sinistra dell’ex presidente americano Eisenhower che anche se pare non fosse massone aveva grande simpatia per la Massoneria (notate il suo braccio destro a forma di squadra); 
Mikhail Gorbaciov, ex presidente della Russia, anche lui massone.






17-Dito sotto il mento





L’attore americano Michael A. Richards, che è un massone di alto grado, sulla rivista ufficiale del Rito Scozzese Antico ed Accettato (settembre 2000); Benjamin Franklin (1706-1790) noto statista americano che era massone, in un ritratto del 1766-67 fatto da David Martin.








18-Mano sotto il mento





In questa foto apparsa su Sette il Magazine del Corriere della Sera, potete vedere Gustavo Raffi del Grande Oriente d’Italia in questa posa massonica.







 19-Mano sugli occhiali 






In questa foto potete vedere Guy Arcizet, Gran Maestro del Grande Oriente di Francia.











FONTE 1

FONTE 2

FONTE 3





libro-Duncan's masonic.ritual and monitor 1866 in inglese

link al documento in pdf: libro








Libro – La Massoneria smascherata di Giacinto Butindaro

link: libro

 







23 commenti:

  1. Grazie WW, spero che tanti leggano e capiscano come gira il mondo

    RispondiElimina
  2. Se sono di un altra società poi non si confondono con i massoni ? Che fanno poi i massoni eseguono le disposizioni di ''solidarietà massonica ''' o altro ? O lo scopo è proprio questo ''sfruttare '' la rete massonica ?

    Mark

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mark il simbolismo per tutte le società segrete o varie fratellanze è sopratutto di carattere rituale,viene usato sopratutto in un contesto interno ritualistico,poi certamente è simile a quello della massoneria,perché comunque il network è sempre lo stesso.Però un messaggio espresso in un certo ambito è con un preciso scopo,è recepito solo dagli interessati,certamente gli altri iniziati di altre fratellanza,sono consapevoli di tali simbologie e cosa esprimono,ma solo i diretti interessati percepiscono il suo vero senso.Faccio un esempio,nel caso di Lucio gelli,gran maestro della Loggia p2,tutti gli iniziati alla massoneria riconoscono i suoi gesti,ma solo chi era interessato sapeva veramente cosa voleva esprimere,e in questo è da tenere conto che tali gesti possono essere del tuttosnaturatii dal suo senso,e usati invece come codici segreti,non è un caso infatti che i servizi segreti infiltrati nelle varie loggie li usino per scopi diversi e come codici dal diverso significato.

      Elimina
    2. Ah ho capito , adesso mi è piu chiaro , quindi un non massone non puo fare quel gesto in un determinato contesto a meno di non essere un massone anch’esso , il suo gesto verrebbe capito ma non percepito il reale significato . Il linguaggio massonico che si presume agli inizi servisse per non farsi scoprire dalle autorità oggi viene usato per tutt’altri scopi , che sono perseguire e mantenere il potere e altri come quelli dei servizi che necessitano di segretezza e copertura
      Mark

      Elimina
  3. ’ Ti avevo detto di non predicare più questo messaggio nella mia Chiesa , Jack , finirai molto male ‘’ da il remake de I Visitors
    Chi ha infiltrato chi ? La Chiesa ammette che c’erano i templari cattolici costruttori di chiese , ma non è che i templari erano cattolici , i templari sempre quelli erano tuttal più si puo dire che si sono deviati con il tempo gestendo una cosa , il potere , una funzione che non gli spettava , ma sarebbe piu logico credere che avendo accentrato molto potere erano diventati una minaccia per le istituzioni , aggiungiamoci che secondo alcuni portavano avanti i loro piani apertamente, tra cui l’europa unita . Una volta condannati sono diventati clandestini e hanno continuato i loro piani segretamente , esprimendo anche un papa dei loro o vicino a loro Celestino V , perché la Chiesa non ha mai fatto chiarezza sui Templari ? Di recente il Vaticano ha aperto gli archivi tra cui la pergamena Chinon, che secondo barbara frale e simonetta cerrini le due studiose dei templari , spiegherebbe l’atteggiamento ambiguo tenuto dal papa Clemente V al momento della condanna , quello che si contestava al papa era infatti la mancata grazia concessa . I Templari erano scomodi , erano diventati troppo ingombranti , inoltre forse ricattavano il Vaticano, andavano eliminati , come spiegano e giustificano i cattolici questa condanna adoperata dalla Chiesa il rogo ? Al massimo arrivano al Concilio Vaticano II non si occupano del passato , non lo studiano , non lo conoscono , ti dicono che l’inquisizione veniva usata dagli spagnoli ma non solo , i cattolici arrivano persino a giustificare il rogo , tra l’altro sospetta opera con finalità magica , ti dicono che Galileo anche se aveva ragione , non aveva le prove , e con il suo comportamento metteva in pericolo la fede . La caccia alle streghe è stata una gigantesca opera di manipolazione , tanto che è rimasta nel gergo verbale , in realtà esistono grimori che portano la firma dei papi , perché non ci parlano di questo ? Durante l’elezione di questo papa andava in onda la fiction i Borgia su La 7 , pertanto hanno chiesto di spostare la messa in onda. Come mai esisteva una massoneria allineata con il Vaticano – di cui faceva parte pure Metternich – e dopo la Rivoluzione Francese sembra spuntare una massoneria quella francese laica e ostile alla Chiesa , con la barba dei frati faremo le scarpe cantavano i giacobini che si sono dimostrati sanguinari contro la Chiesa durante la Rivoluzione , e hanno fatto la guerra contro l’ultima resistenza proprio cattolica , quella della Vandea , situazione simile a quando si è verificato in Italia con il Risorgimento ad opera dei ‘’cattolici’’ Savoia , ed oggi bellamente papa Ratzinger ha indossato il berretto da bersagliere , di fronte a tanto costerno ecco i sedevacantisti che semplicemente ritengono che un papa non c’è più . Il gruppo di LoSai ad esempio ha scelto l’impostazione cattolica, e dopo aver affrontato la controinformazione ora ha sposato la linea cattolica che ritiene sulla scia di Delassus , Ephiphanius ed altri che la Chiesa è stata infiltrata , ma guarda caso Adam Weishaupt il fondatore degli Illuminati veniva dal collegio dei Gesuiti , secondo alcuni i Templari sarebbero stati l’ultimo collegamento con una ‘’ tradizione sacra ‘’ quella del sacerdote – re che avrebbe svolto in un unico ruolo una doppia missione .Una visione che era quella di Guenon , dove Gerusalemme costituirebbe un luogo centrale di collegamento con la tradizione primordiale , per il Para – desha, il soggiorno d’immortalità , parola da cui deriverebbe la parola paradiso , lo scrive l’esoterista francese in il Regno dellla quantità e il segno dei tempi c’entra qualcosa da controcanto la Salem delle streghe negli usa , fonte dei film e dei racconti di king ?

    RispondiElimina
  4. Comunque sia con la fine dei templari finì il medioevo cristiano ,alcune correnti in seno alla Chiesa tra cui quella a cui faceva parte il ghibellino Dante ritenevano che non si dovesse fare una guerra santa all’islam , il sommo poeta non nascose la simpatia per i templari , come vate scelse bernardo di chiaravalle uomo potente e colui che aveva garantito per i templari e sottoscrittore della regola , e non aveva nascosto antipatia per alcuni papi, tra cui quello che li ha condannati , dello stesso parere era Federico II che ben presto entrò in rotta di collisione con il papa perché non volle fare la crociata . Una certa corrente vuole che san Francesco sia stato in realtà un templare e un sufi , che era andato dal sultano per svolgere una precisa missione , è forse che in realtà si ci puo unire perché l’origine delle tre religioni è in realtà la stessa ? E’ la scena finale della seconda stagione della fiction il tredicesimo apostolo , il lascito delle confraternite all’interno di questi monoteismi , La connection tra la rivoluzione francese e gli Usa è il marchese LaFayette , secondo Nicholas Hagger i padri costituenti americani erano tutti ‘’massoni templari ‘’ , Benjamin Franklin era di casa in Inghilterra facendo parte dell’ Hellfire club , collaborò alla pianta della città di Philadelphia che è massonica . Si dice che la principessa Diana aspettasse un figlio da Al Fayed , uno degli Agnelli Edoardo fu ucciso e pare si fosse convertito allo sciismo iranico , all’interno delle linee di sangue degli illuminati è ricorrente il tema del ‘’prescelto’’ , queste linee riguardano anche quelle musulmane , discendenti da Maometto , gli sciiti aspettano il Mahdi ,in particolare lo sh’ismo duodecimano , un fervente credente nell’imminente arrivo del Mahdi era l’ex presidente Ahmadinejad , ancora molto attivo sulla scena politica iraniana visto in molti ritengono che la rivoluzione si sia calcificata e ormai sempre più allontanata dal popolo . Perché i cattolici non conoscono i rapporti storici ‘’reali ‘’ intercorsi tra Chiesa e Massoneria , a lungo espressione dello stesso potere ? Proprio come la commistione sfera religiosa e sfera politica ? I papi approvavano i riti delle massonerie , Cagliostro gli sottopose il suo ad esempio .Hugues de payns non era quell’intelletto acuto e lungimirante , la loro ambizione gli fu fatale , il loro progetto venne scoperto…..

    P. S. Lafayette avrebbe trasportato i grossi tesori della corona e altro sottratti con la Rivoluzione negli Usa , vedi canzone di R. Gaetano

    Mark

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  6. Quella passione esoterica dell’ Illuminismo
    Di Roberto Esposito

    Il 5 aprile 1794 Sigmund Gottlob Junius Frey è ghigliottinato , insieme a Danton e ad altri , nella piazza della Rivoluzione per cospirazione contro la Repubblica , pur proclamandosi innocente e strenuo difensore della libertà , come il nome di Junius , datosi in onore dell’ eroe romano Junius Brutus lascia immaginare .Ma chi era in realtà Frey ? Il suo vero nome era Moses Levi Dobrushka e quello di Frey era il terzo nome assunto dopo quello di Franz Thomas von Schonfeld , era il nipote acquisito del profeta eretico Jacob Frank , era nato in Moravia nel 1753 e morto quarantenne appunto sul patibolo , ora un libro intitolato Le tre vite di Moses Dobrushka del grande e autorevole ebraista Gershom Scholem , con una brillante postfazione di Saverio Campanini , edito da Adelphi , cerca di fare luce sull’ avventurosa vita di questo austero esperto di dottrine teosofiche , illuminista e mistico , legato all’alta borghesia austriaca di cui condivideva gli interessi finanziari , e concentra l’attenzione su uno degli aspetti meno conosciuti della Rivoluzione Francese , e dei suoi oscuri interpreti , quello esoterico . Come fa , infatti , un ebreo convertito , seguace di un ordine massonico di orientamento kabbalistico , a passare da letterato fedele suddito dell’imperatore austriaco , a fervente giacobino autore di un teso come ‘’Filosofia sociale dedicata al popolo francese’’ ? E perché finisce sul patibolo ?. Una risposta , a questa ed altre domande , tutt’altro che conclusiva è fornita da Scholem, che conclude così in forma aperta e problematica , una ricerca complementare ai fondamentali studi sulle sette ebraiche iniziati alcuni decenne fa.E arriva, attraverso un percorso accidentato e ricco di pieghe ,al punto di tensione tra esoterismo e illuminismo , Moses Dobrusschka , figlio della cugina di Jacob Franck successore di Shabbatay Zevi fondatore del movimento mistico e nichilista , ebbe la classica educazione rabbinica , ma fu iniziato alla fese sabbatiana . Intrapresa la carriera letteraria con il nome di Franz Thomas von Schonfeld , si convertì esteriormente al cristianesimo , come altri adepti , rimanendo però fedele al proprio credo segreto . Stabilitosi a Vienna , fu introdotto nei circoli illuministi lealisti verso Giuseppe II , entrando in contatto con scrittori come KLopstock , Gleim , Ramler e Voss . Fu allora che aderì alla società massonica dei Fratelli asiatici , di tendenza esoterica e occultista , in una singolare miscela di razionalismo e misticismo , espressa dal doppio triangolo della stella di David e del Candelabro a sette braccia . Spostatosi in Francia , con il nome di Junius Frey , si accostò agli ambienti rivoluzionari giacobini . Tuttavia la sua personalità contoversa fece nascere dei sospetti , e venne accusato di essere una spia austriaca intenzionata a salvare dalla ghigliottina Maria Antonietta e sotto la cui lama finì egli stesso insieme ai fratelli , e al cognato , il deputato Chabot . Patriota Repubblicano o traditore della Francia ? I parei divergono , Scholem lo reputa innocente , nel suo saggio sulla ‘’ Metamorfosi del messianismo eretico sabbatiano in nichilismo religioso’’ ,individua la convergenza di un messianismo fin dall’inizio orientato in direzione rivoluzionaria e anche anarchica. Al centro della dottrina di Frank vi è la tesi , di matrice gnostica , secondo cui il mondo in cui viviamo non è stato creato da Dio ,

    RispondiElimina
  7. , ma da un suo alter ego demoniaco alle cui leggi occorre sfuggire , infrangendole anche attraverso atteggiamenti apparentemente peccaminosi . Da qui la tesi , più tardi fatta propria da Bakunin , che ‘’la distruzione è una forza creativa ‘’. Da qui il ricorso alla sovversione sul piano pubblico e alla dissolutezza su quello privato , ‘’ I soldati della fede- sostiene Frank , sempre affascinato da immagini guerriere – non possono scegliere per quale via penetrare nella fortezza . Se necessario devono essere pronti a percorrere le fognature più immonde’’ . Campanini avanza qualche riserva sull’ interpretazione innocentista , per un trasformista del calibro di Moses farsi credere innocente era tutt’altro che impossibile . Ciò non toglie il procedimento di Scholem, teorizzato già nel 1937 nello scritto ‘’ la redenzione attraverso il peccato ‘’ incluso ne ‘’ L’idea messianica nell’ ebraismo e altri saggi sulla spiritualità ebraica ‘’, dove è espletato il concetto di ‘’pia colpa ‘’ e ‘’ casta meretrix’’ , prima della venuta del Messia , tale conclusione a cui era arrivato Scholem poco prima della morte , è stata contrastata per esempio , da Jacob Taubes , che la considerava una punta avvelenata nel cuore dell’ebraismo .
    Mark

    RispondiElimina
  8. "C'è una strategia per trasformarci in società meticcia favorendo l'immigrazione di massa" https://www.youtube.com/watch?v=7vQUfNzU7K8 ,È arrivato il momento di dire la verità: In Italia la Mafia è lo Stato
    https://www.youtube.com/watch?v=7FOX3QOcNJQ Dopo 5 anni nel Parlamento Europeo dico che quest'Europa è da rottamare , non è riformabile ,un crimine epocale si sta consumando https://www.youtube.com/watch?v=AtumiRYfpuI
    Magdi Cristiano Allam

    Mark


    RispondiElimina
  9. COME LAVORANO GLI ESPERTI DEI MEDIA
    Molti siti web-generalisti hanno contribuito alla circolazione di un falso video che si è diffuso come un virus, questo video, che riprendeva un ragazzo siriano che attraversa il fuoco dei cecchini per salvare una bambina, si è rivelato "falso" solo quando il produttore norvegese, Lars Klevberg, ne ha informato il pubblico. Uno degli obiettivi dichiarati dal regista norvegese era "vedere come i media avrebbero reagito ad un video falso."

    Ecco come è andato l'esperimento.Tutta la stampa occidentale ha preso subito il video per vero, e lo ha usato per rafforzare gli argomenti del governo degli Stati Uniti nel raccontare quello che succede in Siria. Tutto questo anche se il produttore del video aveva volutamente calcato la mano , perchè il bambino vero non sarebbe potuto sopravvivere a cosi tanti proiettili.Fin dall'inizio del conflitto molte storielle si sono rivelate fasulle Il siriano Danny Abdul Dayem che appare spesso nelle interviste della CNN ha usato spesso false sparatorie e falsi incendi come documenti nelle sue interviste.Il Titolo di questo video dato dal Guardian era "Un ragazzino siriano salva una ragazza dai cecchini dell'esercito" e il Telegraph delicatamente commenta che forse l'esercito siriano in quel momento stava usando pallottole a salve. International Business Times (IB) afferma, che "i cecchini, da quanto si dice, vanno ricercati tra le forze governative fedeli al Presidente siriano Bashar al-Assad." IB Times non ha mai menzionato esplicitamente da chi ha avuto questa informazione, comunque ha fatto un passo in più ed ha concluso l'articolo dicendo: "certamente questo incidente non è il primo che vede i tiratori di Assad prendere di mira dei bambini". Ebbene questa non è assolutamente la prima volta che i media mainstream presentano dei falsi reportage come se fossero fatti veri. Nel 2012, la CNN affermò che una pallottola che aveva ammazzato una bambina di quattro anni a Aleppo, era stata sparata da cecchini del governo, malgrado nello stesso servizio, avesse già ammesso che la pallottola era arrivata da un edificio dove erano asserragliati dei ribelli.Il Telegraph si è difeso dichiarando che al momento gli esperti avevano detto di non aver nessun motivo per dubitare che il video fosse reale". L'International Business Times ha fatto ancora un passo avanti ed ha dichiarato che gli "esperti hanno detto al Telegraph di non avere nessun dubbio sulla autenticità del filmato."

    Questo è molto strano, dato che tutti e due i bambini continuano a camminare dopo essere stati direttamente e ripetutamente colpiti dalle pallottole. Chi ha creato le scene di questo film ha detto di aver volutamente previsto questa sceneggiatura per lanciare un avvertimento e far capire che si tratta di un video falso Heather Saul dell' Independent ha scritto che uno degli "Esperti di Medio Oriente" a cui ha mostrato il video, era Human Rights Watch. In verità, Andrew Stroehlein, Media Director di Human Rights Watch European, non ha mostrato nessun dubbio sulla autenticità del filmato, quando lo ha tweettato a tutti i suoi followers. L'organizzazione per i Diritti Umani, di base a New York, non è nuova nel tweeting false informazioni, Il mese scorso hanno usato una immagine dell'incendio di Odessa, dove le milizie sostenute dagli USA bruciarono trentadue persone, come esempio delle "politiche poliziesche repressive" di Putin. Nel 2008 il Venezuela espulse due membri dello staff di HRW accusandoli di "attività contro lo stato" dopo che avevano prodotto un reportage contro il governo Chavez.

    RispondiElimina
  10. Il giornalista del Guardian, Hugh O'Shaughnessy , accusò HRW dell'uso di informazioni false e fuorvianti divulgate per mezzo di un servizio di accusa, sempre pro-Washington. Nel 2009 HRW ricevette donazioni finanziarie dal governo Saudita e questo può servire a spiegare, in parte, il loro slancio anti-Siriano Daniel Kaszeta è stato accusato di essere un mistificatore dall'eminente fisico e Professore del MIT, Theodore Postol.Invece di accettare umilmente la colpa per aver diffuso tanta disinformazione, molti giornalisti occidentali e i loro esperti hanno reagito accusando il produttore del film. La rabbia collettiva di tutti i media mainstream ha costretto il produttore del film a cancellare qualsiasi traccia di questo suo esperimento, costato 30.000 dollari. Quegli stessi esperti che sono stati ingannati dal video hanno anche protestato vigorosamente e HRW ha denunciato che questo falso video ha "eroso la fiducia del pubblico nei reportage di guerra" in altre parole ha eroso la fiducia cieca nelle analisi fatte da HRW e nella propaganda di guerra .GlobalPost ha fatto riferimento a questo filmato definendolo "irresponsabile e dannoso" ma non perché è stato usato per spingere alla guerra e per le false accuse contenute.Comunque è la "mancanza di verifica delle informazioni" da parte dei giornalisti quello che è veramente irresponsabile e dannoso.
    Articolo di Maram Susli (landdestroyer.blogspot.it)
    http://coscienzeinrete.net/politica/item/2203-come-lavorano-gli-esperti-dei-media-e-come-manipolano-le-informazioni-e-le-menti-di-chi-li-riceve

    Mark

    RispondiElimina
  11. ot
    il sistema è molto vicino al reset, in america il governo sta distribuendo "kit di sopravvivenza" ai vip per quando le banche faranno la serrata, il calo del prezzo del greggio apparentemente positivo sta mettendo nuovamente in ginocchio le banche dopo che gli investimenti per il fracking sono stati assolutamente irresponsabili quanto e se non più della speculazione sui mutui

    jj

    RispondiElimina
  12. Scusa l'off topic mi sono soffermato su un film uno dei meno conosciuti del maestro Bergman L'ora del lupo se lo conosci o avrai occasione di vederlo ti chiedo , chi sono secondo te'' I mangiatori di uomini ?'' : https://www.youtube.com/watch?v=iN7O6GVIo2k Il pittore Johan Borg e sua moglie Alma vivono su un'isola. L'uomo è tormentato da incubi che dipinge su un quaderno. Invitati a cena nel castello del barone Von Merkens, padrone dell'isola, Alma scopre che i commensali sono gli stessi mostruosi soggetti ritratti dal mari
    "Il popolo la chiama l'ora del lupo; è l'ora in cui molta gente muore e molti bambini nascono, è quando gli incubi ci assalgono e se restiamo svegli... abbiamo paura Bergman ha tratto la storia de "L'Ora del lupo" da un manoscritto da lui già precedentemente scritto "Gli Antropofagi" o "I mangiatori di uomini" appunto. "L'Ora del Lupo" è uno dei film meno conosciuti e più sottovalutati di questo artista straordinario inquietante, terrificante quando scivola nel grottesco e nel surreale, ma anche raffinato, sottile, con più di una chiave di lettura e più di un dubbio instillato nello spettatore con un finale che certo non migliora le cose. Bergman era arrivato alla conclusione che conoscere, scavare nella psiche e nell'esistenza umana, è inutile e non produce gli effetti desiderati. Con "L'ora del lupo" va oltre, certifica addirittura la dannosità del voler conoscere a tutti i costi, il ritorcersi contro e il precipitare della situazione. Si colgono già i primi segni della "crisi della ragione" che scoppierà con forza nel cinema degli anni '70 (l'incapacità e la debolezza della ragione nel controllare gli istinti e le fantasie). l disprezzo per la mediocrità borghese e i sensi di colpa diventano veri e propri personaggi reali e concreti. Per tutto il film si fa letteralmente fatica a distinguere fra ciò che è reale e ciò che è immaginario e probabilmente si vuol far passare la tesi che le due cose in realtà coincidano. La sceneggiatura originale, del 1964, si intitolava "I cannibali" e prefigurava un film costoso e monumentale. Ma in seguito a un grave attacco di polmonite, "L'ora del lupo" venne riadattato e ridimensionato Così come una splendida, straordinaria Liv Ullmann, così intensa anche nelle sfumature del suo personaggio, così puro e neutro ma non immune ai tanti interrogativi sulle direzioni del Male, ferìta sì ma dall'imbarazzante esperienza di "non essere stata abbastanza vicina" al suo uomo. “L’ora del lupo” di Ingmar Bergman risulta essere un film indubbiamente particolare con spiccati sbocchi metaforici che evocano numerosi e clamorosi concetti.

    “L’ora del lupo” e’ un film “criptico” , insomma la regia risulta essere molto ermetica e dunque confeziona una pellicola molto “ambigua” e di ardua interpretazione. Bergman costella la sua pellicola di metafore, simbologie“L’ora del lupo” regala un finale da repulsioni e la regia “abbonda” con simbologie inquietanti e ridondanti, film in parte anche autobiografico. Inutile dilungarsi a spiegarne la trama e tutti i significati collegati.
    Ingmar Bergman non è a torto considerato uno dei più grandi registi di sempre.’’ Non c'è traccia della strada,

    ci siam persi, che facciamo?

    Un demonio ci conduce e ci porta in qua e in là ‘’
    A. Puskin

    Raggelanti sono le atmosfere, tanto cupe ed inquietanti che a tratti il film sembra assumere caratteristiche horror.
    Raggelanti sono il percorso psicologico del protagonista, la fotografia, il contrasto violento tra luce e oscurità, la pena del pittore nel non riuscire a sfuggire a qualcosa di indefinito , Frase culminante :
    "Grazie a voi ho raggiunto il limite, lo specchio si è spezzato.. ma cosa riflettono i frantumi?".
    Oltretutto i "mangiatori di uomini" sono davvero inquietanti.

    Mark

    RispondiElimina
  13. Una coppia di sposi n'isola semideserta: lui, in preda ad un forte esaurimento nervoso, è assalito da incubi spaventosi; lei, dopo avere cercato di aiutarlo, ne resta influenzata. Il dramma esplode al ritorno dalla festa in un castello abitato da gente crudele che uccide l'uomo sotto gli occhi impotenti di sua moglie. La donna porterà per tutta la vita il peso della sua impotenza.
    IL protagonista è l’alter – ego dello stesso regista che fa un lavoro speculare al suo – è un pittore famoso - che si ritira in un isola , spirata dall'isola di Fårö dove era solito ritirarsi per fuggire dal mondo., mentre è girato nell’ isola svedese di Hovs Hallar, «L’isola è la gabbia strindberghiana, la prigione nella quale l’uomo si trova rinchiuso quando non riesce a risolvere il problema del rapporto con gli altri e quindi dell’amore» la crisi della coppia è un tema - il rapporto di coppia, tema caro al regista- che ritoveremo pari pari in Eyes Wide Shut di Kubrick che is era ispirato a Doppio sogno di Schnitzler , la citazione del Flauto magico di Mozart un opera a cui il regista svedese dedicherà un film , «Nella musica Bergman, come farà capire altre volte, vede l’unica possibilità per gli uomini di recuperare un minimo di comunicazione quando ogni altra possibilità è preclusa. La musica è l’unico linguaggio universale e forse può aiutare a recuperare l’ “anima”, là dove in Kubrick è presente Fidelio di Beethoven , ambedue i musicisti erano massoni ,il tema della donna salvatrice , la moglie in entrambi i film è all’oscuro dei problemi del marito , alla fine di Eyes wide shut una donna si immola per salvare la vita al protagonista , nel finale di questo film la moglie è impotente mentre il marito viene ucciso , frase finale di liv ullmann :

    Una donna che vive a lungo con un uomo finisce per essere simile a lui. Dicono che se lei lo ama e cerca di pensare e vedere come lui si identifica con lui, come anche lui si trasforma nella forma di lei. Due persone che hanno vissuto tutta la vita insieme finiscono per somigliarsi. Fare tante esperienze in comune non solo cambia i pensieri, ma anche i volti, che a lungo andare finiscono per avere la stessa espressione………
    Mentre i fantasmi – demoni li ritoveremo in Lynch per cui quest’opera è una delle sue preferite .esiste un quadro astrologico sull’ora del lupo il senso di inquietudine e di abbandono che si prova sul finire della notte, quando le prime avvisaglie dell'alba creano un'atmosfera magica, incerta, spesso minacciosa. È in questa zona "crepuscolare" o ipnagogica che Bergman colloca il pittore Johan Borg (Max von Sydow) e la povera moglie Alma (Liv Ullmann).
    Le parole dello stesso bergman :’’ Ho osato fare alcuni passi, ma non ho percorso tutta la strada. Il film è un passo barcollante nella direzione giusta ‘’ e lo stesso Ingmar Bergman, che per anni ha sofferto di crisi depressive). Un’opera che lascia spazio alle più diverse spiegazioni e accoglie una notevole quantità di spunti tematici, legati all’inconscio e alle parti più nascoste dell’ essere umano (sensi di colpa, traumi infantili, repressione sessuale, necrofilia, complessi edipici …)
    Un film che ha probabilmente ispirato registi come David Lynch e Stanley Kubrick una possibilità immanente che il cinema riesce ad estrarre e a rendere evidente l reale così concepito può possedere una pluralità di livelli, così come può essere portatore di una complessità infinità di tempi
    Mark

    RispondiElimina
  14. Secondo me, dei templari, che non si sa poi cosi tanto, a meno di documenti segreti; dato che la storia e scritta dai vincitori... se ne fa un gran bel parlare, dato i films a sfondo eroico.
    ma a pensarci bene, forse anche loro come umani, potevano essere avidi, di potere, soldi, oro, controllo, del mondo, vedi crociate, colonizzazione, in false flag cioe Pirati, ecc, ecc. come oggi la massoneria, che predica "per il nostro bene" ma non sarà per il loro bene?? unione d 'europa, ricorda tanto l 'unità d italia, con tanti morti, in nome del bene nostro?? loro??? e ancora garibaldi viene venerato, come liberatore.

    Grazie, mi fermo qua, vorrei dirti tante cose....
    Rocco

    RispondiElimina
  15. Ma smettetela! BASTA!
    Che c'è gente che poi ci crede davvero!
    P.A.

    RispondiElimina
  16. Penso che gli esseri umani siano tutti in una condizione delicata. Devono contremplare un universo così vasto e sproporzionato rispetto alle loro dimensioni fisiche e mentali. I pochissimi che capiscono qual'è il modo giusto di svolgere il compito, usando il pensiero divergente, non sanno essere abbastanza umili e cominciano a sentire troppo il peso della divinità, ma quando ciò accade bisogna subito fermarsi, riflettere e tornare umani. Siamo tutti umani, è fatto apposta.

    RispondiElimina
  17. Avete detto tutti i gesti massonici, che potrebbero essere scambiati anche per semplici gesti, ma non li avete spiegati tutti, alcuni li avete spiegati e li ho memorizzati, altri so solo riconoscerli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. molti gesti sono strettamente simbolici e vengono usati in una forma rituale solo all'interno delle logge,alcuni sono usati per comunicare all'esterno,ma la loro vera funzione è strettamente rituale è legata al lavoro di loggia,quindi tieni presente che i gesti che vengono fatti all'esterno hanno significati che variano dalla vera origine, la massoneria è volutamente usata come capo espiatorio da dare alle masse e siamo vicini a questo.

      Elimina
    2. Probabilmente se ci fosse una foto di Licio Gelli seduto sul gabinetto...potremmo dire di essere tutti massoni

      Elimina
  18. Anzitutto complimenti per la stesura dei testi, davvero documenti completi e originali...dico la mia sulla massoneria e sul simbolismo esoterico...è vero che nella quotidianità potremmo confondere gesti semplicissimi da gesti invece realmente massonici, ma poco importa perchè sono le azioni più che i gesti a rovinare le vite. Una loggia massonica oggi come oggi è diventata una forma associativa il più delle volte pari al Lions Club o a elitari club per persone benestanti. Non vediamoci oltremodo male, il male è intorno a noi così come dentro di noi, dispiace certamente sapere come abbiano infangato la Massoneria certi elementi, e come i media (come ricordava uno dei commentatori) abbia enfatizzato con tono sensazionalistico l'esempio peggiore della massoneria italica, ovvero la P2 e società a stampo mafioso varie... Complimenti di nuovo per il blog, saluti!

    RispondiElimina
  19. Se cerchi la qualità devi guardare nella giusta direzione. Prova occhiali da spia. Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ4MTcxMDM4OSwwMTAwMDA0OCxvY2NoaWFsaS1kYS1zcGlhLmh0bWwsMjAxNzAxMTEsb2s=

    RispondiElimina