Pagine

martedì 13 giugno 2017

Il “Gender” come arma da imporre contro i nostri popoli











nota personale:


Dalla scuola di Francoforte, i cui depravati sostenitori agivano per sovvertire i popoli della Germania nei primi del 900, fino ad oggi le tecniche per indebolire e sovvertire i popoli europei sono sempre gli stessi, almeno per chi sa riconoscere cosa ci sia all'opera in questi ultimi tempi.
L' insinuazione nelle nostre società di vizi, promiscuità e propaganda omosessualista appartiene all'opera devastante delle elite ebraiche, che divorano dall'interno la nostra struttura societaria usando subdole tecniche che essi stessi hanno imparato nei tempi antichi essere dannose e distruttive.



Nelle antiche civiltà la popolazione sottostava alla legge del Re e alla legge divina, la legge che i vari Re applicavano era spesso legata a quella divina, e in effetti le leggi a cui si dava una appartenenza divina, come emanazione diretta del Dio, erano scritte dai sacerdoti del culto assunto a religione di quello specifico popolo, proprio per controllare il popolo e non farlo cadere nel caos; la legge dei Re poteva essere elusa quando non si incappava nelle punizioni stabilite, ma la legge promulgata da un Dio agiva su fattori psicologici e quindi
più difficile da infrangere per il popolo, senza avere conseguenze nefaste o presunte tali.
 

Tra queste varie leggi divine in molte culture antiche vi era proprio la forte condanna della sodomia e della promiscuità sessuale, questo non perchè a condannare queste pratiche era stato veramente un Dio o una divinità, ma perchè gli antichi sapevano qualcosa che molti oggi non sanno o cercano di non capire;
L'omosessualità è sempre esistita e sempre esistera, ma bisogna analizzare cosa sia questo e perchè avviene tale deformazione della naturale attrazione che avviene tra un uomo e una donna.


L'omosessualita non è una malattia ne si nasce, ma è una perversione, al pari di chi prova piacere ad essere frustato o legato durante il rapporto sessuale, che agisce su diverse fasi, fino a divenire un disturbo psichiatrico grave nell'ultima fase, in cui un uomo si identifica in una donna, oppure il contrario per una lesbica (caso diverso per i transessuali o gli ermafroditi che nascono con geni femminili in un corpo di un uomo);
come tutte le perversioni questi possono esistere in alcuni individui, ma se non conosciuti e non istigati in altri individui, possono essere limitati, diffondere e propagandare tali perversioni con la scusa di dare diritti negati agli omosessuali, serve ad insinuare nella società un virus che avra degli effetti devastanti soprattutto su menti fragili e manipolabili come quelle dei bambini, a cui questa propaganda ha come preciso obbiettivo, come chi la propaga sa bene.
Nelle società antiche i Re e i sacerdoti avevano interesse a mantenere un certo ordine sociale nel proprio popolo, perchè sapevano che se si cadeva nel caos i nemici ne avrebbero approfittato invadendo il paese, quindi il senso delle leggi stabilite da un Dio di una religione era ed è il controllo della società. 


Al contrario in una società allo sbando come la nostra, viene istigata l'omosessualità, vengono indottrinati alla confusione sessuale e psichica i nostri bambini, vengono incitati i vizi, il materialismo, viene diffusa droga, alcool e quant'altro, la propaganda nemica divora le nostre donne, distrugge i nostri giovani installando una mentalità rinunciataria, depressa e senza valori; portare i nostri popoli alla sterilità e al meticciamento forzato per distruggere la nostra razza, tutto questo perchè al contrario dei tempi antichi non vi è nessun Re o sacerdote che ha interesse a proteggere il proprio popolo, per proteggere la propria posizione regale, ma abbiamo governi di occupazione che hanno come obbiettivo la nostra distruzione, l'indebolimento e la resa del nostro popolo, per poter chiudere la nostra civiltà in una schiavitù che mai si vide sulla terra.

Perchè essi sanno che solo noi, solo la nostra razza può invertire tale rotta, se mai i nostri popoli capiranno cosa c'è in gioco, e cosa sta accadendo, essi non avranno scampo insieme ai loro servi, perchè solo noi abbiamo la forza e la conoscenza per distruggere queste bestie uscite dall'inferno, mentre gli altri popoli della terra caduta la nostra razza, saranno facilmente dominati.

white wolf










di:

“Nessuno ci obbligherà a tornare  indietro al concetto di “la biologia è destino”, che cerca di confinare e ridurre le donne alle loro caratteristiche fisiche.  La definizione di genere è già entrata nell’attuale discorso pubblico”, come “differenziata dalla parola sesso”, […] 

”l’inclusione della prospettiva di genere in tutti gli aspetti delle attività dell’Onu è un impegno fondamentale approvato già nelle precedenti conferenze e pertanto deve essere rafforzato nella quarta conferenza internazionale  sulle  donne”. Così gli organizzatori della Conferenza di Pechino sulla donna  del 1995: un momento cruciale  dell’imposizione del “gender” in Occidente,  ma, come si vede, lungamente preparato da “precedenti conferenze” tutte sotto l’egida dell’Onu.

Il rifiuto del “sesso come destino”  nasce come una istanza di certo femminismo estremo statunitense,  come programma “di liberazione” della donna.  Uno dei meriti del saggio di Elisabetta Frezza Malascuola, è mostrare come il programma “libertario”  venga fin dall’inizio concepito come coercitivo.  A cominciare da Simone De Beauvoir,la compagna di Sartre, capostipite dell’ideologia femminista:

nessuna donna dovrebbe essere consentito di stare a casa a  badare ai figli […] per il semplice fatto che se esistesse una tale opzione sarebbero in  troppe a sceglierlo”.

Così cominciamo a capire come mai  nella Italia povera dei nostri nonni,  le madri avevano il lusso di stare a casa, mentre oggi  nel ricco  Occidente  devono lavorare fuori: non è stata la crisi economica, ma un programma  attuato deliberatamente. Perché, come scrive l’esponente femminista Nanchy Chadorow, “in una famiglia in cui il padre lavora e  la donna sta a casa, il bambino viene condizionato a credere  che i due sessi siano diversi”.

 

Liberticide festeggiano
Ma già nel 1969 Frederick Jaffe, vicepresidente della International Planned Parenthood Federation (la grande entità promotrice dell’aborto legale, oggi diventata in Usa l’abortoio di massa che rivende le  parti corporee di feti) redige un memorandum – attenzione,  richiestogli dall’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità  dell’Onu – indica i fini: “Ristrutturare la famiglia, posticipando o evitando il matrimonio; alterare l’immagine della famiglia ideale; educare obbligatoriamente i bambini alla sessualità; incrementare percentualmente l’omosessualità”

Avrete notatola parola “obbligatoriamente”.   Di fatto, è impressionante  con quanta frequenza   tali termini  che invocano  coazione, ricorrano nei testi dell’ideologia del “gender” e delle loro promotrici. Bisogna  fare violenza alle donne e alle famiglie, per liberarle.

 
 
Propaganda del regime.
 
 
Judith Butler, alta esponente della filosofia lesbica,  sostiene che è necessario “il controllo assoluto sulle famiglie, sull’educazione, sui media e sulle conversazioni private”.   Capito? “Controllo assoluto”. Persino sulle “conversazioni private”: bel programma libertario. Stalin non avrebbe  potuto dir meglio.  Quanto ai media,  le dichiarazioni di intenti dei gruppi femministi avviati a Pechino  intimano agli autori televisivi, di cartoni animati e di testi scolastici  quanto segue: “Non bisogna  mai mostrare le donne come madri a tempo pieno o casalinghe, a meno che non si  raffigurino come vittime di violenze, sociopatiche, o nelle vesti di fanatici religiosi”.

Notate  il tono imperativo: “Non bisogna”. “Mai”. Per contro, secondo Shulamit  Firestone (notissima esponente femminista, fino al giorno in cui si suicidò nel 2012) bisogna promuovere il “pansessualismo senza ostacoli. In cui la perversità polimorfa sostituirà l’etero, l’omo,  la bi-sessualità”:  da cui si vede con quanta naturalezza  il programma  totalitario femminista si colleghi  alle”battaglie omosessuali”,  alle “lotte di liberazione” sodomitiche, LGBT, che stanno chiudendoci nella loro gabbia totalitaria.  Ciò serve, per la Firestone, a annullare “il tabù dell’incesto”.

“Il tabù dell’incesto serve solo  a preservare la famiglia. […]  Una volta eliminato il tabù dell’incesto, non ci sarebbe  niente di male se un bambino avesse rapporti sessuali con la madre”:    naturalmente, bisognerà forzare i bambini, condizionarli ad accettare questa liberazione dal tabù. A  ciò mirano tutti i testi ONU, i programmi UE, le “riforme educative” mondialiste,  e i progetti sovrannazionali che passano sotto la dizione (in neo-lingua orwelliana) di “diritti del bambino” . I “diritti del bambino alla sessualità” erano già invocati fra i  “diritti umani” in una conferenza ONU del Cairo, nel 1994, sulla popolazione.




Abbiamo già visto la direttiva del Planned Parenthood, l’abortoio: “educare obbligatoriamente i bambini alla sessualità”, per convincerli che “gli esseri umani  alla nascita sono psicosessualmente plastici”; così sono escogitate le nuove pedagogie che insegnano ai  maschietti all’asilo a comportarsi da bambine, a  recitare di  “sposare” altri maschietti, gli Standards per l’Educazione Sessuale in Europa, emanati  nel 2010 dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità)  raccomandano d’ insegnare ai bambini di 4 anni “il piacere di toccare il proprio corpo”.  Si punta al condizionamento dei bambini come cani di Pavlov. E’ violenza,come dimostrano le innumerevoli  reazioni di bambini di questo tipo: “Mio figlio è tornato  a casa e mi ha detto: il sesso fa schifo; parlandoci ho capito che era rimasto disgustato dalla spiegazione data in aula  del sesso orale”.

Ma è ovvio che un regime totalitario così inaudito da  imporre ogni perversione, patologia e vizio sessuale  come “valore  pubblico”, debba trattare l’innocenza infantile come uno spregevole residuo del passato, da stroncare  corrompendo le piccole anime: nel che mostra la sua natura   metafisicamente satanica .  Il governo quindi  insiste  nel compito educativo di far superare il disgusto ai giovani:  “Per le scuole superiori il MIUR e l’UNAR promuovono la visione di film di amore omosessuale  guidati da  kit didattici”.   Tra i film  ce n’è uno che insegna questo: “nel mondo gay funziona così, cioè prima si scopa e poi ci si conosce”.

Notate l’uso orwelliano delle sigle: MIUR sta  per Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, UNAR è il noto istituto della presidenza del Consiglio il cui compito   è segnalare e denunciare alla nuova psico- polizia, all’OSCAD (Osservatorio per la Sicurezza Contro gli Atti Discriminatori) , il corpo di polizia Ps e CC,  i “reati” di omofobia o discriminazione.

Ricordiamo che quando lo Stato si mette ad applicare misure “contro la discriminazione”,   si deve intendere “misure contro la libertà”, di  opinione, di critica, di espressione: scopo repressivo pure e semplice.  Ora,  già il ministro berlusconiano Frattini ratificò nel  2010 la direttiva di repressione  dei Ministri degli Esteri Europei “misure volte a combattere la discriminazione fondata sull’orientamento sessuale e  sull’identità di genere”  che contiene già un invito a legalizzare la pedofilia (finalmente abbiamo capito a cosa serviva  il “ministro”  Frattini). La Fornero, del governo golpista-tecnocratico Monti, in qualità di Ministra delle Pari Opportunità, a  Monti dimissionario, varò la “Strategia nazionale per  la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e l’identità di genere” [così avete capito a cosa serve il ministero  Pari Opportunità] . Un progetto POLITE (Pari Opportunità  nei Libri di Testo, sic) della Presidenza del Consiglio esige dalla Associazione Italiana Editori “la garanzia che nella realizzazione dei libri di testo e materiali didattici destinati alla scuola vi sia attenzione allo sviluppo dell’identità di genere , come fattore decisivo dell’educazione dei soggetti in via di formazione”
 
..Una successione di normative e decreti, spesso atti amministrativi (sottratti dunque alle “garanzie  previste dal sistema giuridico per le fonti di diritto” ) che  dobbiamo per forza accorciare. Arriviamo al ddl Fedeli, 2014,   quando la allora vicepresidente del senato Valeria Fedeli  dà  le istruzioni per la “lotta ai pregiudizi”; il “disegno di legge Fedeli è assorbito in toto dalla legge di riforma della legge chiamata La Buona Scuola”,  scrive la Frezza; e la Fedeli, fanatica  ideologica del “gender”,  è la ministra della Istruzione, senza titolo di studio, ma assolutamente titolata per attuare il programma totalitario di sovversione dei giovani nella scuola. Cosa si propone il ddl Fedeli? Lo dice la relazione preliminare:

Eliminare stereotipi, pregiudizi, costumi, tradizioni ed altre pratiche socio-culturali fondati sulla differenziazione delle persone in base al sesso di appartenenza”.

Ancora il tono imperativo: “Eliminare”. E non solo “stereotipi e pregiudizi”, ma soprattutto “costumi e tradizioni”:  la volontà totalitaria  di sradicare la struttura storica e culturale, i fondamenti della stessa identità  di un popolo. Allo stesso modo, i bolscevichi hanno provato per 70 anni di sradicare la cultura  e le tradizioni russe  a forza di pistolettate alla nuca e di GuLag.  Decisamente i comunisti restano affezionati ai loro sistemi e  progetti di creazione coattiva dell’Uomo Nuovo; pur essendosi messi al servizio del capitale internazionale, restano, si può dire, Fedeli ai vecchi metodi.

Non a caso in alcuni libretti destinati alle scuole, e commissionati dall’UNAR (di Spano, il cappottino arancio) il fatto di professare la religione cattolica “è enunciato in sé come grave sintomo di omofobia, da cui diffidare e a cui porre rimedio”.  Prodromi di una stretta persecutoria che ha già la benedizione di El Papa “Francesco”: il quale nel documento Amoris Laetitia ha inserito un  disprezzo della famiglia (definita “tradizionale” e spesso teatro di  autoritarismo, in piena sintonia con la dittatura sodomita) e un elogio  alle nuove “famiglie”   nate “dall’amore”:  chiarendo che la neo-Chiesa “non  rimane” attaccata “a  uno stereotipo della famiglia ideale bensì”, bensì si rallegra di “ un interpellante mosaico di realtà diverse” (AL, n.57).  Lo sdoganamento clericale della  perversione totalitaria.

Ma non  cominci il lettore a dire che qui siamo mossi da moralismo e bigottismo cattolico.   La  nostra opposizione  è  morale e  metastorica, ma anzitutto civile e politica; una lotta per la libertà contro l’oppressione. Perché sappiamo, con la Frezza, che il nuovo totalitarismo, con la  “Buona Scuola”  mira a  formare, “ad uso e  consumo dei padroni del vapore, torme di individui incolti e svirilizzati, privi del senso del sacrificio e dell’attitudine al combattimento, disabituati al dissenso e incapaci di affrontare il conflitto, esenti per mandato da ogni velleità speculativa e  identitaria, concentrati sulla soddisfazione delle proprie pulsioni, […]  senza finestre su quel patrimonio di esperienza e di pensiero che  ha sempre legato le generazioni lasciando uno spiraglio aperto sull’uomo e la sua natura spirituale”.

Fonte 

14 commenti:

  1. Hanno tutto il denaro che vogliono tutta l'informazione tranne qualcosa di internet.LA vedo male ! Celine diceva " con l 'oro e LA polizia gli Ebrei potranno godersi indisturbati il loro potere ".David Duke,Maurizio Blondet,Edoardo Longo avv.sito Dissonanze ,con questi 3 gia' LA gente si sentirebbe meglio rappresentata rispetto a quei venduti che vi sono adesso in giro,che si fanno fotografare insieme a dei delinquenti ,vergogna delle vergogne e poi pretendono LA stima del popolo

    RispondiElimina
  2. a questo punto non solo non manderei a scuola un figlio perch] obbligato da una sanit' idiota a vaccinarlo INUTILMENTE ma se poi gli trovo nella cartella pubblicazioni del tipo @la felice frocia famiglia friulana@ a questo punto lo tolgo da scuola e se vengono i carabinieri emigro e se anche li e uguale allora prendo una barca e gli insegno a navigare e pescare e ci sar' qualche cazzo di posto dove il sistema non arriva e se arriva anche li allora archi e frecce.
    una volta ridendo con amici dissi : quando tutta l africa sara qui allora prendiamo i gommoni abbandonati e andiamo giu noi la organizziamo meglio di quanto lo sia sta l europa pero guai se tornano una volta sistemata, ppoi ho scoperto l esistenza delle colonie tedesche in africa e sud america

    https://it.wikipedia.org/wiki/Africa_Orientale_tedesca

    ci avevano gia pensato per tempo i nonni ....
    ma come sempre sti cazzo di inglesi ci hanno fermato, chissa come mai ...

    comunque qualche possedimento e restato e sono .... paradisi

    70 anni di soviet non hanno piegato i russi, due guerre mondiali perse e il muro di berlino non hanno piegato i tedeschi, la volete una previsione ? non ce la fanno, sugli italiani poi che sono sempre stati anarchici e disobbedienti nel dna ... impossibile, prima o poi il bubbone scoppia e non ci saranno ne eurogendfor ne telecamere ne altro che ferma la massa incazzata, mia nonna che era del 1899 si e vista entrambe le guerre e mi raccontava non solo le distruzioni ma anche quello che faceva fare la fame, gli assalti del popolo ai forni del pane e ai negozi alimentari protetti dalla polizia fascista e o dalle ss, prima sparavano qualche colpo in aria, ma la gente non tremava nemmeno, andava avanti, a volte sparavano ad altezza d uomo e qualcuno ci restava, ma poi se la davano a gambe e la gente prendeva quello che doveva, non ce la fanno non ce la faranno mai, prima o poi dovranno mollare, non possono vincere a costo di trovarci in piazza solo io e Lucio non ce la fanno, siamo talmente incazzati che bastiamo noi due

    jj

    RispondiElimina
  3. Guarda jj, oggi ho capito una cosa : quì ci sarà una guerra civile! E sai perchè lo dico? Perchè dobbiamo smetterla di pensare di aprire gli occhi a tutti, DOBBIAMO SMETTERLA DI CREDERE CHE TUTTI GLI ITALIANI IN FONDO SONO BRAVA GENTE, ma soprattutto di pensare ancora che siccome abbiamo fatto 2 guerre e perso tante vite e patito tanta fame, siamo immuni da tutto ciò ed in fondo più civili dei libici e dei siriani...col cazzo! E lo dice uno che odia tanto l'ebraismo quanto l'islam ed il cattolicesimo de el papa del cazzo francesco, con rispetto per tutte le fedi, quelle sì, ma non per chi le amministra!! Guerra civile e poi guerra europea di ariani che si sentono tali contro gli utili idioti della multiculturalità e pensiero unico...ma che vogliamo aspettare che anche salvini salga la scala del potere per vederlo con la kippah? No, mi dispiace, meglio la morte, tanto questa vita così non ha senso, piuttosto chiedo a WW quando, visto che da lui ne ho sentito parlare la prima volta e poi mi sono documentato con Serrano ed il diaro del comandante Byrd, quando i popoli della terra cava daranno IL LORO CONCRETO AIUTO alla nostra causa! Un saluto Lucio Astarti

    RispondiElimina
  4. lo so Lucio che noon sono tutti brava gente, altrimenti non sarei con le spalle al muro e non avrei visto distrutto quasi tutto quello che mio padre aveva costruito, aveva portato la società mista che presiedeva alla fine dei '70 a un fatturato allora di 5 miliardi all'anno (erano un enormità se andate a vedere la paga media di un operaio o il costo di una casa all'epoca) e poi all'inizio degli 80 gli hanno azzerato la carriera,, prima era stato in sicilia per 15 anni per organizzare la riforma agraria e là ovviamente tedesco dell'ariete piccolo e determinato (dove invece nell'intimità della famiglia era dolce e mite ma pur sempre un padre e non un amico come va di moda adesso) si è fatto un fottio di nemici perchè ha detto di no alle lunsinghe e ai cialtroni della dc, quando ero piccolo lo sentii urlare al telefono e letteralmente prima e unica volta lo sentii urlare e bestemmiare e letteralmente mandare a fareinculo un politico nazionale dell'epoca, non mollò mai nonostante le minacce e nonostante i tentativi falliti di rapimento nei miei confronti che secondo me eraano solo intimidatori. Non passa mese che non riceva la stima da qualcuno che lo conosceva, so chi lo ha tradito, so chi gli ha fatto del male e sto scoprendo chi ne ha fatto a me per eliminarmi dalla scena, perchè la mia famiglia fa ancora troppa paura alla corruttela locale e nazionale. So Lucio quanto siano conigli i miei concittadini perchè non ti dico quante porte in faccia dopo che mi hanno inquisito, e ci sono dentro sbirri avvocati politici amministratori, esco dall'avvocato e stranamente vengo avvicinato da un tipo ameno, mi propone una rivista ebraica, ho tempo e interesse e sto a parlare con lui almeno 4 ore e mi snocciola una quantità enorme di fatti locali, che mi permettono di mettere insieme pezzi di cose che sapevo ma dove non vedevo correlazioni, sa un sacco di cose anche di me, questi in genere sono approcci per studiarti e vedere la disponibilità ad entrare in qualche loggia o per valutare il pericolo che sei. la persona è sicuramente in buona fede e sicuramente non è venuto da me di moto proprio, sicuramente non è emanazione dell'amministrazione, semplicemente mi stanno osservando da tempo come fanno sempre quando hanno un interesse.
    la cosa strana è che poco piu di una settimana dopo vengo a sapere dell'ennesimo slittamento del processo che da una parte mi salva da una data capestro a livello di somme teosofiche, come del resto il rito normale che ho scelto sapendo di essere innocente non mi ha fatto giudicare nel giorno "vero" dell'anniversario della distruzione dei templari nel 1307, questo significa che chi mi ha fatto inquisire sa benissimo che io so e capisco le date e io so benissimo che dietro a questo c'è la solita volontà che deve essere eplicitata all'universo per avere valore, resta il fatto che questa volontà mi vuole in gabbia da innocente per potermi tranquillamente far sparire perchè in carcere si viene suicidati senza troppo scalpore.

    hai ragione Lucio non è più tempo di convincere perchè chi non ha ancora capito non capirà.E' venuto il tempo di agire

    e adesso festeggio il mio compleanno con una fantastica birra ceka ghiacciata alla saluta mia tua di ww e di chi legge il blog

    jj

    p.s. salvini la kippah la ha già a tempo e la tirerà fuori al momento opportuno, la lega fà parte del regime come gli altri che si rassegnino gli illusi

    RispondiElimina
  5. Innanzitutto tanti auguri jj, anche se in ritardo. Poi, credimi, sono ammirato quando parli e racconti della tua famiglia, di tuo padre...è bellissimo, quasi mi immagino la tua casa e il clima di quel focolare (sono praticamente cresciuto tra libri, cinematografo e palestre per sfuggire la vita orribile a cui il fato mi ha legato)e per uno come me che è cresciuto praticamente rifiutato dai suoi, con i nonni, mi rallegra, pur comprendendo a fondo la tua situazione attuale, il fatto che hai delle radici sia genetiche che di ricordi sani e felici, veramente belle. Ti ho già scritto di mio padre e non voglio tediare nessuno nè ripetermi, ma credimi se ti dico che la mia situazione attuale è forse peggio della tua e del mio passato! Se non avessi una figlia piccola mollerei tutto e d'altro canto afferrerei subito, qualora si presenti concreta, qualsiasi ondata di vera, reale possibilità di soverchiare questo schifo che ci circonda. Un abbraccio Lucio Astarti. Se vuoi, scrivimi in privato: lucioastarti@gmail.com

    RispondiElimina
  6. Digitate"rapporto antisemitismo 2016pdf " pag 35

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fatto Daniele.....e con mia grande sorpresa tra gli antisemiti e antisionisti e nemmeno tra i cospirazionisti.....non ci siamo come blog! Ah ah ah vuol dire che gli siamo sfuggiti o sono poco attenti o i signori di Agarthi ci proteggono da questi lacchè-spia di orwelliana memoria! Impegnamoci di più o scriviamo, lo dico a WW, a fondo articolo o nota personale che " il cuore immacolato di maria trionferà", visto che Blondet lui c'è (nella lista dei proscritti)...come dio ah ah ah e addirittura quei 4 coglioni dell'unione satanisti-fancazzisti italiani, che tra un quartino ed una meditazione, un malocchio ed una preghiera a satana sono più antisemiti e odiati di noi....no! questo non lo posso accettare...ah ah ah. Forse una risata ci salverà...o forse il grottesco che emerge da questi signori esportatori di demoniocrazia e libertà di degenerare è arrivato al culmine per davvero e non può far altro, malgrado (insisto perchè grave) continuino a spingere e darsi da fare per privarci anche del fondamentale diritto a scegliere cure e presidi medici, che implodere e scomparire per sempre. Lucio l'antisemita Astarti

      Elimina

    2. Ma poi cosa vogliono osservare ? Quattro gatti, l’ immenso web si ridurrebbe a questo ? Basato su quali principi , presupposti assurdi ? Uno non sarebbe libero di esprimersi? I siti o le pagine di facebook non sono mica testate giornalistiche e non devono rispondere niente di alcunché’, fanno un gran calderone, mischiando cospirazionisti,tradizionalisti cattolici , satanisti ,comunisti, islamici ,neonazi , ecc… Figurano Enrica Perucchietti e Paolo Barnard, oltre che il secondo mi pare e’ ebreo , non mi risultano essere antiebrei .Partendo dalle parole di Napolitano dicono che non si può scindere l’ antisemitismo dal non riconoscere Israele, ecco il loro osservare e’ solo una scusa per difendere Israele a prescindere , quindi la sua politica,i cui abitanti ne sono le prime vittime ,che trova unanime e trasversale disapprovazione. In realta’ l’ Italia e’ governata da ebrei anche risalenti nei secoli , i veri italiani non contano una mazza ,l’Italia è governata da ebrei italiani con nomi italiani falsi. I veri italiani non lo sanno, perché i partiti politici italiani sono guidati dagli stessi ebrei italiani. Gli ebrei italiani lavorano insieme con gli altri ebrei delle altre contee nella UE.Gli italiani sono discriminati in Italia e all'estero e quando si sente qualche pezzo grosso che ha un nome che suona 'italiano', in quasi tutti i casi, quella persona è un italiano di origine ebraica.

      Mark







      Elimina
  7. scusa il ritardo ma la connessione sicura che ho fa le bizze, sto per scriverti se riesco o lo far; a breve la mia mail e b.....k

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A posto fratello. Lucio Astarti

      Elimina
  8. Bisogna fare come in questo video : " l' accoglienza dei fiorentini a renzi",per via degli EB... L'affare Dreyfuss ne e' un esempio ,spie Nate ,non perdono il vizio e poi giu adir palle da buon farisei tanto hanno tutti I mezzi d'informazione e LA grana

    RispondiElimina
  9. I comandamenti della Commissione europea (un organo politico non eletto da cittadine e cittadini europei) racchiusi nei volumi “Policies for Sexuality Education in the European Union”, ed “Sexuality Education in Europe”, e i dettami dell’Oms.
    L’obiettivo è imporre a tutti, partendo dai più piccoli, una nuova concezione. Tra il maschio e la femmina vi sarebbero un numero indefinito di altri “generi” o “orientamenti sessuali” . Queste pericolosa ideologia viene sovvenzionata, foraggiata e promossa in tutto l’Occidente da una vastissima e immensa operazione propagandistica veicolata dai mass media. Il braccio operativo di questo degrado umano sono i movimenti gay e omosessualisti. Il padre ufficiale dell’ideologia di genere è lo psichiatra sessuologo della John Hopkins University,John William Money. Secondo accademico morti nel 2006 «l’identità sessuale è sostanzialmente un prodotto della società e pertanto, duttile e malleabile alla nascita». Money argomenta: «la pedofilia e la efebofilia non sono una scelta volontaria più di quanto lo sia il fatto di essere mancini o daltonici». Oggi la Commissione europea propaganda le sue teorie.
    Il prossimo passaggio, già in atto, sarà la distruzione dell’idea positiva di famiglia .
    In alcuni comuni italiani nei moduli sono misteriosamente sparite le parole “padre” e madre” per far posto alle parole molto più corrette: “genitore 1”, “genitore 2” o “coppie di fatto”. Il tutto per non discriminare, ovviamente. Cambio di sesso, proposta choc: «Blocchiamo la pubertà e indirizziamola». Chiesto il via libera alla Regione Toscana - dove la comunità Forteto ha preso in custodia bambini per decenni forniti dallo stesso Tribunale, nonché da magistrati e assistenti sociali compiacenti - per aprire il fronte della diagnosi precoce nei bimbi che manifestano i “disturbi». Con diagnosi si potrebbe seguire la crescita prima dello sviluppo di tutti gli organi sessuali: «Ci sono farmaci che bloccano la pubertà precoce e abbiamo chiesto di estenderli anche sulla pubertà inadeguata, in modo da indirizzare subito la pubertà verso il sesso che veramente sente il paziente».
    Tutta la macchina industriale dell’intrattenimento gioca un ruolo fondamentale per modificare e lobotomizzare gli esseri umani fin dalla più tenera età. I mass media (cinema, televisione, radio e carta stampata), sono lo strumento principe della propaganda e lo fanno da oltre un secolo molto egregiamente.
    In tv sempre più spettacoli - reality, fiction, soap-opere - affrontano la tematica dell’ideologia di genere, senza che i passivi telespettatori se ne redano conto. Non si salvano nemmeno i cartoni animati, dedicati ai più piccini: da Peppa Pig in giù, per mettere a segno il condizionamento sociale.
    Questo mondo è la versione reale di quella descritta nel romanzo “Il Mondo Nuovo” del 1932 ,da Aldous Huxley .


    Mark

    RispondiElimina
  10. Ho cominciato a commentare su internet nel 2017 prima leggevo e basta e non riuscivo a fare commenti per via dell'e-mail o Della password ,ma anche adesso qualche sito non mi accetta l'e- mail.In questi mesi mi sono rifatto se potessero I nasoni mi incenerirebbero!video"l'accoglienza dei fiorentini a renzi"e LA lettera " pietro melis umilia il rabbino di segni" ah I sardi!

    RispondiElimina
  11. Senza troppi giri di parole : LA RIVOLUZIONE NON PUÒ E NON DEVE ESSERE PACIFICA, IL BAGNO DI SANGUE DEVE PARTIRE COLPENDO IN PRIMIS I CORRUTTORI DEI COSTUMI COME QUEI PORCI DEL FRUTTETO, I GIUDICI MINORILI COLLUSI E/O COMPIACENTI, I PEDOFILI AD OGNI LIVELLO CHE SI CHIAMINO IZZO O PANNELLA O SOROS, PER POI TERMINARE CON I TRADITORI POLITICI DELLA PATRIA, ASSERVITI AGLI USA-SION ED A ISRAELE, CHE STANNO IMPORTANDO LEGGI OMICIDE DELLA FAMIGLIA E DELL'UOMO, OLTRE CHE CIBI E MATERIE PRIME ADULTERATE E TOSSICHE ED HANNO APPOGGIATO L'EURO ED IL SIGNORAGGIO BANCARIO, PER POI TERMINARE CON I GIORNALISTI LACCHÈ E SPIE DI QUESTA IMMONDA SCHIATTA E FA BENE MARK A RICORDARE A TUTTI I COGNOMI CAMUFFATI DEGLI EBREI ITALIANI, CHE ITALIANI NON SONO, PERCHÈ L'ULTIMA EPURAZIONE SARÀ INEVITABILMENTE CONTRO QUEI FINTI ED IPOCRITI FILANTROPI CHE ANCORA LI DIFENDERANNO, VOLENDO CONTINUARE CON L'ADULTERAZIONE E SOFISTICAZIONE DELLA REALTÀ DEI FATTI.....INDUCENDO SENSI DI COLPA O FACILE COMMOZIONE ALLA "VITA È BELLA"!!! Lucio Astarti

    RispondiElimina